Goracci rischia di uscire dal Consiglio comunale

L'ex sindaco ha un contenzioso con l'Ente e quindi entro febbraio si decide sulla sua posizione
Gubbio

L'ex sindaco di Gubbio rischia di uscire dal consiglio comunale per un contenzioso con il Comune nato nell'ambito dell'inchiesta Trust.
Il Consiglio è chiamato a valutare entro fine febbraio la presunta incompatibilità di Goracci.
Goracci, dopo essere stato prosciolto da alcuni capi di imputazione, per i quali era stato rinviato a giudizio nell’ambito dell’inchiesta ‘Trust’ nel 2014, aveva richiesto all’Ente eugubino un risarcimento di 18 mila euro per le spese legali sostenute, dando vita ad un contenzioso con Palazzo Pretorio. Ma l’articolo 63 del Testo unico degli enti locali prevede appunto che “non può ricoprire la carica di consigliere comunale colui che ha lite pendente, di carattere civile o amministrativo, con il Comune”.
Per ora l’assise ha deciso di dare avvio ai dovuti approfondimenti per valutare l’effettiva legittimità del ruolo di Goracci.
Entro fine febbraio il Consiglio tornerà a valutare, con altre due sedute, prima il contradditorio dell’ex sindaco, poi l’eventuale decadenza.