Escursionista eugubino scomparso in Friuli

Mobilitate squadre di soccorso e anche due elicotteri per le ricerche
Gubbio

Un escursionista di origini eugubine è scomparso da due giorni nel territorio di Aviano, dove è stata ritrovata, in località Roncjade, la vettura del quarantenne P. F., domiciliato a Pordenone. Il cellulare dell'uomo disperso è stato ritrovato nella sua auto e non è stato possibile attivare le sue ricerche tramite geolocalizzazione dello stesso.

Le operazioni di ricerca sono partite nel tardo pomeriggio, poco dopo le 18 di ieri, a seguito di un allarme scattato poco prima delle 17, in collaborazione con la Protezione Civile e i volontari del Cnsas.
Sul posto un furgone dei Vigili del Fuoco completamente autonomo che funziona, di fatto, da sala operativa locale per tutte le comunicazioni con le forze sul campo. 

In campo anche le unità cinofile, il Nucleo Saf dei pompieri (speleo alpino fluviale) e il personale Tas (Topografia applicata al soccorso). 

Inoltre sono due gli elicotteri in sorvolo: quello della Protezione Civile che sta perlustrando la zona dell'Alta via dei Rondoi, sebbene disturbato dalla presenza di nuvolosità variabile; e quello dei Vigili del Fuoco di Bologna che si muove invece sulle creste della pedemontana. I tecnici del Soccorso Alpino si stanno muovendo a piedi con quindici uomini divisi in 7 squadre lungo tutti i sentieri del Piancavallo. C'è anche un'unità cinofila del Soccorso Alpino ed è in arrivo un'altra unità cinofila molecolare dal Trentino Alto Adige.