Gubbio, dal 4 all’8 dicembre torna il 'Raduno dei camperisti' per l’accensione dell’Albero di Natale più grande del mondo

Organizzato dal locale camper club
Gubbio

Dal 4 all'8 dicembre torna a Gubbio il "Raduno nazionale dei camperisti", organizzato dal locale camper club, che, attirati dall'accensione dell'Albero di Natale più grande del mondo, contribuiranno a popolare la città di turisti in occasione della prima festività di dicembre.

Dopo lo stop imposto dal Covid si torna dunque a progettare con un raduno che offrirà agli ospiti visite organizzate alle principali chiese della città ( compresa quella di santa Croce della Foce ) e monumenti, con costo "all inclusive" dei cinque giorni presso l'area attrezzata di 50 euro ad equipaggio, il tutto nel rispetto delle normative anti Covid.

"Grazie al Comune - ha spiegato il presidente del Camper Club Raffaello Di Benedetto - siamo dotati anche di un piano di sicurezza con le prescrizioni per tutte le attività al chiuso"

Il 20esimo raduno sotto l'Albero chiude una stagione del Camper Club che, malgrado le restrizioni dovute alla pandemia, non difetta nei numeri. Solo da luglio di quest'anno fino a novembre sono stati 2682 gli equipaggi ospitati in via del Bottagnone, 5783 dal giougno 2020, 12 mila in totale le persone che qui transitano ogni anno. 

Il plauso del sindaco Stirati e dell'assessore al turismo Damiani al lavoro svolto dai volontari del Camper Club che contribuisce ad arricchire l'offerta di Gubbio nelle festività natalizie ; a rendere più agevole l'accesso all'area camper a breve anche l'ultimazione dell'asfaltatura di via del Bottagnone.