Maxi multa per due copisterie di Perugia: sequestrati undicimila testi in formato digitale

Denunciati dalla Finanza, i colpevoli sono stati sanzionati per 2 milioni e 300mila euro

Un numero spropositato di testi in formato digitale, ottenuti grazie alla scansione di libri di testo, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza a due copisterie di Perugia, in zona universitaria.

Il dispositivo dove erano conservati i testi, in una delle due copisterie, era nascosto e protetto da un codice. I titolari e un collaboratore sono stati denunciati per la riproduzione e la messa in vendita di materiale universitario coperto da diritto d'autore.

La multa è stata logicamente non poco salata: 2 milioni e 300mila euro.

Non è la prima volta che la Finanza interviene per contrastare episodi di riproduzione illecita di opere editoriali e testi universitari che colpisce economicamente il mondo dell'editoria.