Ex Merloni, da JP arriva il concordato in bianco

I sindacati sono in stato di allerta
Gualdo Tadino

La JP Industries di Fabriano, la newco che ha acquistato il comparto bianco della ex Antonio Merloni, compresi stabilimenti di Santa Maria e Maragone a Fabriano, e quello umbro di Gaifana, ha depositato presso il Tribunale di Ancona, sezione fallimentare, la domanda di concordato in bianco. I sindacati sono in stato di allerta e hanno convocato d’urgenza un’assemblea dei lavoratori in vista dell’incontro al Mise in calendario per il 4 luglio.
Secondo i calcoli dei sindacati, l’azienda ha accumulato 4 milioni di euro di debiti con i fornitori, 25 milioni di euro con l’Erario, costi previdenziali e stipendi arretrati, oltre a un debito con le banche che si aggirerebbe attorno ai 10 milioni di euro.