Giochi de le Porte, vi potranno assistere duemila persone

Proposta una bolla in centro con varchi e ingressi con il green pass
Gualdo Tadino

L'ultima domenica di settembre a Gualdo Tadino si disputano i Giochi de le Porte. Protagonista assoluto è il somaro. Da ammirare il corteo storico che è qualche cosa di veramente bello ed interessante. Non c’è soltanto la sfarzosità dei costumi dei nobili. La Tadinum medioevale era una piccola realtà e di famiglie nobili ne contava veramente poche.
La vita quotidiana del popolo con grande cura dei particolari e minuziosa ricerca storica viene ricostruita in quadri spettacolari e, culturalmente, validi. Il territorio comunale è suddiviso in quattro Porte: San Benedetto (http://www.portasanbenedetto.it/), San Facondino (http://www.sanfacondino.it/), San Donato (http://www.portasandonato.it/) e San Martino (http://www.portasanmartino.it/).

Ogni Porta rappresenta un tema diverso ed il quadro d’insieme, con una moltitudine di personaggi che sfiora il migliaio, è veramente di grande effetto. Negli ultimi anni alla sfilata storica è stato dato anche un sapore competitivo particolare perché una giuria di qualità assegnerà un trofeo al corteo che meglio avrà saputo interpretare il corteo storico con la ricerca dei costumi, l’affinità storica e la spettacolarizzazione della sfilata. Poi, naturalmente, ci sono le gare della domenica pomeriggio, il momento più atteso, soprattutto dai portaioli. 
Per far fronte ai problemi legati alla pandemia è stata avanzata la proposta di creare una bolla in centro con varchi e ingressi con il grenn pass. Vi potranno assistere duemila persone.