Esplosione nella notte in una villetta nel Gualdese, un morto e tre feriti

Forse causata da una fuga di gas
Gualdo Tadino

Un uomo di 59 anni di nazionalità indiana è morto nella notte a seguito di una esplosione in una villetta bifamiliare, seguita da un poi incendio, avvenuto nella zona di Monte Mezzo, località Valfabbrica, sulla vecchia strada statale 444, che collega Gualdo Tadino ad Assisi.
In una prima fase l’uomo non si riusciva a individuare, solo dopo ricerche i pompieri lo hanno individuato tra le macerie della casa, purtroppo già morto.
Sul posto le squadre di Gaifana, Assisi, autobotte da Foligno e  Perugia  arrivata anche con una autoscala, sul posto anche il funzionario di turno. 4 le  persone coinvolte di cui un deceduto e tre feriti. L'esplosione probabilmente causata da una fuga di gas. A seguito di questa si è verificato il crollo del solaio del primo piano ed ha interessato anche il piano terra, uno spigolo e due facciate. Intervenuto anche il personale del 118 e forze dell'ordine.
A quanto comunicano i vigili del fuoco le 4 persone coinvolte fanno parte di due nuclei famigliari, due al primo piano e due al piano terra. L'esplosione è avvenuta al primo piano e il deceduto è un uomo che si trovava al primo piano.
«Era arrivato da poco dall’India, ma voleva trasferirsi qui definitivamente». Lo dice a  una statunitense, tra le prime residenti di Ananda in Umbria, la comunità spirituale che nella notte tra mercoledì e giovedì ha perso uno dei propri componenti, il cittadino indiano di 59 anni, mentre la moglie e un’altra coppia sono rimasti feriti, nell’esplosione del casale in cui vivevano nelle campagne di Valfabbrica, precisamente in località Montemezzo.