Istituto Omnicomprensivo di Giano dell’Umbria, ripartenza senza difficoltà

Il dirigente scolastico Madonia Ferraro: grande lavoro di squadra tra scuola, famiglie e enti locali
Argomenti correlati
Giano dell’Umbria

Didattica esclusivamente in presenza, con dispositivi di protezione individuale per tutti, gel disinfettanti per ogni aula, percorsi di entrata e uscita differenziati in ogni plesso e segnaletica orizzontale e verticale debitamente disposta. Un avvio dell’anno scolastico all’insegna della serenità e dell’organizzazione all’Istituto Omnicomprensivo di Giano dell’Umbria dove, grazie alla sinergia e all’entusiasmo di tutto il personale scolastico, il suono della campanella il 14 settembre, ha dato il via alle lezioni senza nessuna difficoltà. A fare la differenza sono stati soprattutto una programmazione efficiente e un’azione tempestiva, un lavoro di squadra che ha visto protagonisti la scuola, i Responsabili del servizio prevenzione e protezione, il medico competente, gli enti locali e le famiglie.

Il primo giorno è stato caratterizzato da una grande emozione sia da parte del dirigente scolastico Maurizio Madonia Ferraro che dei docenti nel rivedere, dopo mesi di didattica a distanza, i propri studenti riappropriarsi finalmente degli spazi scolastici. Un avvio sereno, senza complicazioni, reso possibile da un grande impegno messo in campo fin dai mesi estivi. Le preoccupazioni non sono mancate, ma fin da subito si è lavorato all’insegna di una parola d’ordine comune, ovvero Responsabilità: da parte della scuola nell’offrire una didattica caratterizzata da locali costantemente sanificati e distanziamento sociale in tutte le classi che garantisce la permanenza in aula senza l’uso della mascherina, da parte delle famiglie nel rispetto del protocollo di sicurezza (misurazione a casa della temperatura e monitoraggio dello stato di salute dei figli), da parte degli alunni/studenti nel rispetto del Regolamento interno anticovid-19, elemento fondamentale ed integrante del patto di corresponsabilità educativo.

L’Omnicomprensivo di Giano riparte esclusivamente con una sola classe sdoppiata alla Secondaria di I grado e due collaboratori in organico aggiuntivo, nessun banco monoposto richiesto al Commissario Arcuri, macchine pulitrici/sanificatrici per tutti i plessi, per l’Officina e la palestra e lavori di manutenzione ed edilizia leggera a cura del Comune di Giano dell’Umbria.

La didattica in presenza riparte anche alla Scuola Secondaria di II grado, grazie al supporto della Provincia di Perugia, nella persona del Geom. Bartolini e del Geom. Cerbella. L’organizzazione e il coordinamento con la Provincia ha consentito la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria nella settimana precedente la riapertura ufficiale, in un’ala del plesso dell’Istituto Professionale da tempo inutilizzata, per favorire un riavvio, senza sdoppiamento, per le classi terze della scuola secondaria di I grado, ospitate per il corrente anno scolastico.

Grande la soddisfazione del Dirigente Scolastico, Dott. Maurizio Madonia Ferraro per la collaborazione ricevuta da parte di tutti gli attori che intervengono sulla scuola, con l’auspicio che il senso di responsabilità personale possa mantenere alto il livello di sicurezza e mantenere a lungo le scuole aperte.