Prende il bancomat dal portafogli di un’anziana e fa prelievi e spese

Denunciata una 40enne italiana
Fossato di Vico

I Carabinieri della Stazione di Fossato di Vico hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Perugia una donna di 40 anni, italiana, per l’ipotesi di reato di furto in danno di una 70enne del luogo.

I fatti risalgono al 15 dicembre scorso, quando l'anziana signora, residente a Fossato di Vico, si era recata all’ufficio postale per pagare l’IMU. Alla 70enne era stato tuttavia impedito di procedere con il pagamento perché il conto corrente risultava essere vuoto. 

La donna, rimasta sgomenta, ha richiesto l’estratto conto, per scoprire che con il suo bancomat, perso da giorni, erano stati fatti alcuni prelievi e molteplici acquisti in negozi dell’eugubino e del gualdese, per un valore complessivo di oltre 2.000 Euro.

Raccolta la denuncia, i militari della Stazione di Fossato di Vico hanno immediatamente indirizzato gli accertamenti agli esercizi commerciali dove erano stati fatti gli acquisti di cosmetici, medicinali, generi alimentari e di vestiario, acquisendo i filmati delle telecamere di videosorveglianza e documentazione probatoria. I Carabinieri, dopo aver concluso tutte le investigazioni del caso, sono riusciti ad arrivare al nominativo del presunto autore del furto del bancomat, una 40enne italiana che da qualche tempo prestava opera di assistenza all’anziana signora.

Visionando i filmati acquisiti, gli investigatori hanno riconosciuto la stessa donna che, seppur coperta dalla mascherina, era entrata in tutti i negozi nei giorni e nelle ore interessati dagli acquisti. Ad “inchiodarla” definitivamente è stato poi il fatto che, presso la farmacia, dopo aver acquistato alcuni medicinali, ha richiesto la lettura ottica del codice fiscale per scaricare le spese.

La successiva perquisizione della sua abitazione ha permesso di rinvenire tutti gli oggetti acquistati illecitamente.