Folla di pubblico per Salvini a Foligno

In occasione della presentazione della squadra del candidato sindaco Stefano Zuccarini
Foligno

Folla di gente mai vista prima a Foligno in occasione della presenza di Matteo Salvini alla presentazione della lista del candidato sindaco Stefano Zuccarini.I membri della squadra sono in tutto 24.

Salvini proveniente da Firenze è arrivato a Foligno con oltre un'ora di ritardo dopo aver fatto tappa a Magione in visita al molino Fagioli, per incontrare i vertici dell'azienda ed i dipendenti.

E' arrivato a Foligno intorno alle 14,40 e dopo il ringraziamento del candidato Zuccarini ha preso la parola coinvolgendo la folla di pubblico e strappando appassionati applausi, ripetutamente.

Questi alcuni passaggi importanti del suo discorso e di invito al voto “Grazie per essere qui oggi in tanti, aprite le porte, fuori c'è tanta gente che vorrebbe entrare, fateli entrare garantisco io per l'ordine pubblico, dalle facce mi sembrano persone per bene,ce ne sono poche di facce brutte, sono comunisti.

La sinstra non capisce come si possa fare bene il Ministro in contatto ore ed ore con Questura, Polizia, Finanza,Ministeri e nel contempo girare per l'Italia ad incontrare sindaci, imprenditori, agricoltori, professionisti ecc.

Siccome un Ministro parla con i fatti, oggi ho ricordato agli amici del Pd che stanno passando il loro tempo a dare dimissioni. Dalla  mia parte vi parlo di fatti: i reati in Italia sono scesi del 15%, sono diminuite le rapine, gli strupi, i furti, le estorsioni e lotteremo per punire coloro che vigliaccamete strupono le donne, per cui vorrei per questi la castrazione chimica. Fate bene attenzione il risultato non dipende dal ministro ma dallo splendido lavoro delle forze dell'ordineuomini e donne volenterosi  che rappresentano al meglio questo Paese”

Ed ha continuato per oltre 20 minuti  “Questi sono i fatti, la vita vera, poi c'è la polemica politica quella del Pd poveretti, in Umbria stanno preparando gli scatoloni, non solo a Foligno ma anche in Regione, perché arriva un vento di cambiamento e finalmente inizieremo ad occuparci di nuovi ospedali, di trasporti, di strade che non ci sono, di ferrovie precarie, della E45, del sostegno all'agricoltura, perché per questo settore ci sono i fondi che aspettano da tempo e devono essere utilizzati e poi- ha continuato- c'è bisogno di sindaci che invece di litigare scelgono i loro cittadini” .

A proposiuto di ricostruzione post terremoto ha annunciato "In settimana portiamo lo Sblocca cantieri in Senato e così potremo accelerare la ricostruzione delle aree colpite dal sisma -I soldi ci sono  ma i tempi della burocrazia sono eccessivi. Con lo Sblocca cantieri dobbiamo dimezzarli".

Rivolgendosi affettuosamente al pubblico in sala ed all'esterno ha detto “ Chi sceglie la Lega fa una scelta chiara per le case comunali, per i contributi, per i bonus comunali. Per noi prima vengono gli umbri e poi il resto del mondo”.

Salvini ha colto l'occasione anche per parlare dell'importanza del voto europeo ed ha presentato i due candidati umbri,Peppucci e Pastorelli, aggiungendo che nel parlamento europeo “prima i parlametnari europei e l'Italia erano considerati poco, oggi invece siamo tra i protagonisti della scena politica. L'Europa è importante e per questo dobbiamo esserci in modo rappresentativo, ricordiamoci bene di tutto questo, per non avere rimorsi dopo il 26 Maggio".