Polpette killer, trovata volpe morta avvelenata vicino ad Annifo

Il ritrovamento dell'animale a Costa Cupa Carpelle
Foligno

Nuovo allarme polpette avvelenate in un particolare zona della periferia di Foligno.
Il nuovo caso riguarda il ritrovamento di una volpe uccisa da una sostanza letale rinvenuta sulla montagna in Costa Cupa Capelle di Annifo, nel territorio comunale di Foligno.

In tutta la zona si è creato l'allarme, in quanto già nelle scorse settimane era stato segnalato uno specifico grave episodio col rinvenimento di pezzi di wurstel imbottiti di spilli. Bocconi killer che provocano dolori indicibili.

Problemi che interessano non soltanto Foligno ma anche altre realtà comunali. Il Comune di Spoleto, il 24 febbraio scorso, aveva diramato una comunicazione ufficiale nella quale si legge, in materia di esche avvelenate, che: “Dalle testimonianze e dalle denunce è stata individuata l’area di Borgiano come possibile sito di abbandono di esche avvelenate. Altre segnalazioni fanno presumere che, esche e bocconi avvelenati, siano presenti anche nella zona di Pian della Noce, così come a Santa Maria in Campis. Si avvertono pertanto i cittadini della potenziale pericolosità delle aree in questione e si consiglia di tenere i cani al guinzaglio. Alla luce dei risultati delle analisi necroscopiche e tossicologiche, il Comune ha richiesto un’intensificazione dei controlli. Gli elementi acquisiti fino ad oggi sono al vaglio delle autorità competenti che, proprio in queste ore, stanno lavorando ad una serie di ipotesi per individuare i colpevoli”.

Problematiche comuni, quindi, che raccontano come l’intolleranza e l’odio più profondo verso gli animali non abbia confini.