Sotto accusa il reparto di Pediatria dell'ospedale di Foligno

casi eclatanti di mala sanità denunciati su internet
Argomenti correlati
Foligno

Su un sito specialistico che si rifà alle esperienze dei genitori dei bambini ricoverati nei reparti Pediatrici italiani per quello  dell'ospedale di Foligno viene assegnato un punteggio del tutto insufficiente. Che qualcosa non funzioni lo abbiamo registrato noi stessi:

dopo due settimane di febbre altissima ad un bambino era stato detto di fare le analisi il prossimo 14 dicembre dicendo che non era un caso grave, ma le analisi fatte privatamente hanno acclarato altissimi valori della Ves e della Proteina C Reattiva cosa che può essere sintomo di una malattia anche grave. Il medico di turno addirittura affermava che non era indispensabile neppure fare delle analisi. Riportiamo ora l'esperienza della signora Anna: "Polmonite con versamento scambiata per reflusso. Il titolo del mio commento parla da solo... Mio figlio di 2 anni, e di conseguenza noi genitori, abbiamo vissuto un'esperienza allucinante... Di sabato ha iniziato ad avere febbre e dolori addominali. Facciamo il nostro primo accesso in pediatria, dove gli viene misurata solo la febbre e guardata la gola;

responso: probabile virus intestinale che da lì a poco si sarebbe scatenato in vomito e diarrea. Torniamo a casa. La notte successiva il bambino piange, si dispera, ha male alla pancia e la febbre sale a 39,8, ma niente vomito e diarrea... Torniamo in ospedale e gli misurano solo febbre e acetone, che era alle stelle... Gola e torace non considerati... Responso: supposta di biochetasi per abbassare acetone e febbre... Di nuovo a casa. I dolori non passano, le condizioni del bimbo peggiorano, la febbre sale a 40,4. Torniamo e troviamo la dolce e brava dott.ssa Pazzelli, che finalmente ascolta il torace e fa un prelievo. Responso: polmonite basale... Il mal di pancia dipende da questo. Ci ricoverano. La mattina dopo, la lastra conferma la diagnosi. Il giorno dopo, nonostante le mie proteste, il bambino viene dimesso nonostante avesse ancora 37,6 di febbre... Un'altra chicca e' che per la gran fretta di mandarci via, gli somministrano l'antibiotico in vena con 4 ore di anticipo

mandando il bambino in sovradosaggio... Dopo 2 gg. a casa, il bambino ricomincia a piangere per i dolori e inizia a respirare male. Torniamo e il dr. Ferraro lo visita alla spiccia, senza misurare saturazione, senza rifare il prelievo... Ci dice che dobbiamo dargli il maalox... Io sbigottita gli faccio presente che lui ha la polmonite, respira male ha dolori e febbre... Lui mi dice che il martedì successivo, quindi dopo 3 giorni, se il bambino presentava questi sintomi lo avrei dovuto riportare a fare una ecografia addome... Io gli dico che il bambino sta male ora e che voglio farla subito. Lui mi dice che di sabato non è possibile e mi dà una pacca sulla spalla insistendo per il maalox. Torno a casa, avverto la pediatra di base che viene a visitarlo. E' sbigottita. Il bambino sta evidentemente male, saturazione bassa, respiro appoggiato. Chiama lei la pediatria e ci rimanda su per farci fare l'ecografia e il prelievo. Teme un versamento. L'ecografia non rileva nulla, le analisi sono buone.... Ma il bambino sta male.

Ci rimandano a casa. Il giorno dopo la situazione peggiora ulteriormente... Richiamo la pediatra che torna a vederlo: sta molto male... Ci manda dalla dott.ssa Barzi a fare una lastra, che si rifiuta di fare, e un'ecografia che ci fa controvoglia visto che ne avevamo già fatta una 2 giorni prima... Ed aggiunge che nostro figlio ha solo 1 problema: reflusso gastro esofageo e che noi siamo stressati. Peccato che mio figlio non ne ha mai sofferto e non ne soffre... A questo punto la pediatra di base si infuria per tutta questa cialtroneria e ci manda a Perugia... Qui leggono i referti di tutti i medici di Foligno e inorridiscono... Il bambino ha un versamento pleurico visto con la stessa ecografia fatta dalla scienziata di Foligno e con una lastra che sempre secondo la stessa scienziata era inutile...

Forse il bambino dovrà subire un intervento di drenaggio polmonare... Qui ci hanno detto che la terapia antibiotica somministrata a Foligno era inadeguata, qui sono state fatte analisi di routine che si fanno su bambini che hanno la polmonite che a Foligno ignorano.... Qui non curano una polmonite con versamento con il maalox... Mediate gente.... Meditate. Dimenticavo: ho dato come voto 1 solo perché zero non è previsto... E comunque ringrazio la dott.ssa Pazzelli, che è stata l'unica a dimostrarsi all'altezza della situazione.