Nuove donazioni per ospedale di Foligno

Il ringraziamento dei vertici dell'Usl Umbria 2
Foligno

Ancora una donazione, di strumenti diagnostici e dispositivi di protezione individuale, per l'ospedale di Foligno.
    Il dottor Dromo Faffa, commercialista e revisore contabile, presidente dellasocietà MethodosConsulting, ha consegnato infatti le apparecchiature sanitarie considerate di grande utilità per analisi di laboratorio quali un termoblocco a secco, provette e una centrifuga con rotore per un valore di circa 3.000 euro.
    Insieme alle moderne tecnologie utilizzate nel laboratorio analisi del "San Giovanni Battista" - sottotlinea l'Usl Umbria 2 -, la nuova strumentazione consente di ampliare la capacità di risposta alle richieste di esami di laboratorio e l'innalzamento del livello qualitativo delle prestazioni.
    Faffa ha anche donato dispositivi di protezione individuali: mille mascherine FFP2 per i medici di medicina generale, per il Servizio di senologia e altri Reparti dell'ospedale di Foligno, presidi "fondamentali" per garantire la sicurezza degli operatori.
    Il commissario straordinario dr. Massimo De Fino insieme alla direzione strategia dell'Usl Umbria 2 e al direttore sanitario dell'ospedale "San Giovanni Battista" di Foligno Luca Sapori rivolgono un "particolare ringraziamento al dott. Faffa per questo importante gesto di solidarietà, vicinanza e impegno civile".
    L'Associazione Persefone onlus ha invece donato alla struttura complessa di Terapia Intensiva dell'ospedale di Foligno un defibrillatore, definito strumento essenziale per la gestione dell'emergenza cardiovascolare e per l'allestimento dei posti aggiuntivi nel reparto. La direzione aziendale ed ospedaliera insieme allo staff della Terapia intensiva della dottoressa Liana Lentischio hanno porto un sentito ringraziamento all'associazione di volontariato per la sensibilità dimostrata con questa utile testimonianza. ().