Gli amanti del vino si ritrovano a “Umbria in un bicchiere”

Tutto esaurito per la manifestazione che si svolge a Foligno
Foligno

Tutto esaurito per “L'Umbria in un bicchiere”, l'evento firmato Slow Food, che si svolge a Foligno e che fa ritrovare a palazzo Candiotti i vignaioli provenienti da tutto il Cuore verde d'Italia e gli amanti del vino.
Cinquantasei le cantine presenti. Ossia quelle che Slow Food ha deciso di premiare, inserendole nell'edizione 2020 della guida Slow Wine. Cantine che ancora una volta hanno chiamato a raccolta il pubblico delle grandi occasioni, che ha così potuto degustare oltre 200 vini tra bianchi, rossi e rosati.
In degustazione solo vini prodotti in Umbria, accompagnati dalle eccellenze della tavola, tra lumache e sedano, pizza sfoglia e trippa.
L'Umbria in un bicchere quest'anno ha ospitato anche un seminario sui cambiamenti climatici legati al vino, per parlare di effetti e soluzioni, con gli apprezzati interventi dell'enologo e agronomo Roberto Muccifuori e del dottor Luca Capaldini (responsabile cantina Castelbuono di Bevagna). L'incontro è stato moderato dal geologo Federico Varazi.