Coronavirus, la Fondazione Carifol stanzia 150mila euro per l’ospedale

Obiettivo è quello di sostenere le strutture sanitarie locali
Foligno

La Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, in virtù della situazione di emergenza sanitaria conseguente alla diffusione del Coronavirus, ha messo a disposizione un fondo da 150mila euro a favore dell'Usl Umbria 2, vincolato alle esigenze dell'ospedale di Foligno.
 Obiettivo è appunto quello di sostenere le strutture sanitarie locali affinché si dotino di materiali e strumentazioni per fronteggiare le attuali e future necessità di cura.
In particolare il fondo sarà indirizzato all'acquisto di ventilatori per la terapia intensiva e sub intensiva, monitor multi-parametrici, beni consumabili, un ecografo portatile per situazioni di emergenza ed altri apparecchi che, come detto, verranno donati all'Usi Umbria 2 e destinati al San Giovanni Battista.
Questo, dunque, il modo scelto dall'Ente di palazzo Cattani guidato dal presidente Umberto Tonti per testimoniare l'attenzione e la vicinanza al personale della sanità duramente impegnato sul campo, ma anche a tutta la cittadinanza, garantendo la massima rapidità nell'acquisizione di strumentazioni e materiali sanitari ritenuti indispensabili. 
"In un momento di grave emergenza come quello che stiamo affrontando - ha dichiarato a questo proposito Umberto Tonti - riteniamo fondamentale il contributo di tutti ed in particolar modo di istituzioni, come la Fondazione, che hanno la loro ragione di essere proprio in interventi a favore del territorio in settori nevralgici, come è certamente quello sanitario. Se è vero infatti che i medici, gli infermieri e tutti gli operatori della sanità regionale stanno lavorando in prima linea, con impegno e dedizione, al fine di tutelare la salute dei cittadini, è altrettanto vero - ha quindi sottolineato il presidente della Fondazione Carifol - che il nostro impegno deve essere quello di sostenere questo prezioso lavoro con risorse finanziarie e con modalità di intervento che - ha concluso - consentano di dare risposte tempestive ed efficaci alle necessità più urgenti".