Coronavirus, il consorzio di ristoratori chiede al Comune di sospendere Tari e Tosap

L'appello di “INcentro” alle istituzioni in vista di una ripartenza che tutti auspicano vicina
Foligno

Il consorzio di ristoratori di Foligno "INcentro", fondato nel 2018 e che raccoglie 80 esercenti che operano all'interno delle mura del centro storico di Foligno e che sono attivi nel mondo della ristorazione e dei bar, hanno inviato una richiesta al Comune, nella persona dell'assessore Michela Giuliani, ma anche agli onorevoli Riccardo Augusto Marchetti e Filippo Gallinella, oltre che alla Confcommercio, per propporre di annullare le tasse comunali per quanto riguarda il periodo di chiusura delle attività dovuto all'emergenza Coronavirus. 
In particolare il consorzio chiede di sospendere la Tari e la Tosap.
Misure che aiuterebbero tantissimi gli operatori del settore a superare questa fase di crisi profonda e a prepararsi per la ripartenza.