Fortitecnica Colfiorito fra le migliori “1.000 aziende che ispirano l’Europa”

E’ stata identificata da una ricerca della London Stock Exchange Group
Foligno

La Fertitecnica Colfiorito è stata indentificata dalla London Stock Exchange Group come una delle “1.000 aziende che ispirano l’Europa”.

Il rapporto celebra le piccole e medie imprese più dinamiche, in crescita e ad alto potenziale di sviluppo in tutta Europa. Per essere incluse in questa lista, le aziende hanno dovuto attestare una consistente crescita nel fatturato per un minimo di tre anni, superando significativamente le prestazioni dei concorrenti. Fondata nel 1984 dalla famiglia Mattioni sull’altopiano di Colfiorito, tra Umbria e Marche, l’azienda è specializzata nella produzione e commercializzazione di legumi, cereali, semi e spezie ed è presente in tutta la Grande Distribuzione nazionale e in alcune catene internazionali. Il Gruppo, con un fatturato in crescita in doppia cifra negli ultimi tre anni, ha chiuso il 2015 a 33 milioni di euro, ed è leader del mercato italiano dei legumi e dei cereali.
Fertitecnica Colfiorito - ha sottolineato Ivano Mattioni, Presidente di Fertitecnica Colfiorito srl - è un’azienda che sta al passo con i tempi, coniugando la tradizione all’innovazione, pronta a rispondere ai cambiamenti del mercato. Selezioniamo, lavoriamo e confezioniamo legumi, cereali, prodotti precotti, farine di legumi, spezie e semi. I prodotti provengono da agricoltura convenzionale, biologica e di filiera certificata”.
“Grazie all’innovazione – ha aggiunto Luca Mattioni, Vice Presidente di Fertitecnica Colfiorito -  l’azienda è cresciuta molto negli ultimi anni. Ricerca e innovazione passano anche dalla collaborazione con gli istituti universitari. Da molti anni abbiamo al nostro fianco l’Università di Camerino e altri atenei come partner scientifici per garantire al consumatore quell’alta qualità che è fatta di studio del miglior apporto nutrizionale, attraverso soluzioni semplici e comode”.
Le aziende selezionate nel rapporto “1.000 aziende che ispirano l’Europa” provengono da tutte le 28 nazioni europee e dai più eterogenei settori di business. Il rapporto rende a queste aziende il riconoscimento che meritano e fornisce contemporaneamente agli investitori una selezione di aziende ad alto potenziale, rendendo più agevole per queste piccole e medie imprese trovare nuove opportunità e nuovi canali di investimento per crescere e competere in mercati più grandi.
“Questa ricerca – ha spiegato Xavier Rolet, Amministratore Delegato di London Stock Exchange Group - mostra come le piccole e medie imprese a crescita elevata siano la vera forza motrice dietro lo sviluppo dell’economia europea. Queste pmi stanno crescendo e assumendo personale a tassi sempre più elevati. Quindi, risulta particolarmente importante supportane la crescita finanziaria che permetterà loro di investire, crescere e diventare i più grandi fornitori di lavoro del futuro”.
I temi chiave che Fertitecnica Colfiorito si impegna a sviluppare sono legati all’alimentazione sana e genuina alla Ricercare del benessere in modo naturale. “Ed è proprio per restare fedele ai suoi principi che l’azienda – ha aggiunto Alessio Miliani, Direttore Operativo di Fertitecnica Colfiorito srl - ha iniziato a proporre nuove linee di prodotto che coniugano il gusto della tradizione alla semplicità del consumo, “liberando” il mondo dei legumi dal consumo a pasto, e quindi allargando il proprio target verso una clientela più giovane che, nonostante i ritmi di vita più intensi, non vuole privarsi di mangiare sano, in maniera nutriente e con ingredienti di qualità. Con questa innovazione ci stiamo sempre più muovendo verso una nuova cultura di cibo “smart” in quanto nei nostri prodotti abbiniamo benessere e scienza così che i nostri consumatori abbiano la consapevolezza di ciò che mangiano scegliendoci per la qualità di ciò che proponiamo”.
Questa è solo una delle tante innovazioni di prodotto che intendiamo proporre al mercato, che ci vedranno impegnati da una parte a presidiare sempre il core business aziendale, ossia legumi e cereali, dall’altra ad esplorare nuovi campi”.
Ulteriori dettagli sulla metodologia utilizzata possono essere trovati nel rapporto online all’indirizzo: www.1000companies.com.