Preso ragazzino rapinatore di anziani

L’ordinanza di custodia messa dal Gip dl tribunale dei minori di Perugia prevede la permanenza del ragazzino bandito in una comunità
Foligno

Si era specializzato nell'aggredire anziani indifesi che passeggiano in strada. In meno di due mesi il ragazzino per cui ieri sono scattate le misure cautelari del tribunale di minori dopo le indagini della squadra mobile, ha colpito a Perugia, a Todi e a Foligno.
L’assalto più pesante una rapina ai danni di un novantenne.
Gli uomini della Mobile, diretti da Gianluca Boiano, alla fine hanno preso il ragazzino. Che viveva a Perugia fino a qualche giorno fa. Si è trasferito, con la famiglia, in provincia di Padova dove la squadra mobile della città veneta ha dato supporto agli agenti perugini per fermarlo.
L’ordinanza di custodia messa dal Gip dl tribunale dei minori di Perugia prevede la permanenza del ragazzino bandito in una comunità.
 
Non è escluso che l’indagine vada avanti per verificare se il giovanissimo rapinatore, abbia agito in altre azioni ai danni di anziani. Soprattutto a Foligno dove nei mesi scorsi ci sono stati diversi episodi di scippi che, in qualche caso non hanno un responsabile.