Regione, mezzo milione di euro per assumere laureati disoccupati over 30

Saranno finanziate le 104 domande d’incentivo presentate
Economia

Su proposta del vice presidente e assessore regionale allo sviluppo Fabio Paparelli, la Giunta regionale dell’Umbria ha stanziato 600 mila euro per incentivare l’assunzione di laureati/e, disoccupati, che hanno concluso la work experience nell’ambito dell’avviso “W.e.l.l. 30”, rivolto a chi ha compiuto 30 anni di età.

“Le risorse – ha detto Paparelli – consentiranno di finanziare tutte le 104 domande di incentivo presentate dalle aziende e ritenute ammissibili. La Regione Umbria – ha ricordato l’assessore – ha attuato parte della programmazione regionale per gli interventi a sostegno del lavoro attraverso l’avviso ‘well 30’ che prevede la partecipazione a work experience della durata di sei mesi e, successivamente, incentivi per l’assunzione al termine del tirocinio aziendale. Si tratta di una misura integrata nell’ambito del Por Fse che si riconferma di notevole successo – ha aggiunto Paparelli - visto che abbiamo ricevuto oltre 100 domande di incentivo relative a 108 assunzioni, di cui la maggior parte a tempo indeterminato”. L’elenco dei soggetti ammessi a finanziamento, fino ad un massimo di 6 mila euro, con diversificazione in funzione delle tipologie di contratti di lavoro dipendente attivati, sarà a breve pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Umbria.