Deruta, il pagamento della prima rata Tari slitta al 30 giungo

La decisione dell'amministrazione che annuncia nuovi provvedimenti a sostegno delle imprese
Deruta

Il Comune di Deruta va incontro ai propri cittadini, stabilenco che il pagamento della prima rata della Tari è stato prorogato al prossimo 30 giugno.
Lo ha stabilito con tanto di delibera la giunta comunale di Deruta lo scorso 22 aprile.

La decisione di proroga – il termine, da regolamento Comunale, era al 30 aprile – è dovuta al perdurare della fase di emergenza sanitaria; inoltre, lo slittamento permetterà di valutare le misure più adeguate per venire incontro alle famiglie e alle imprese, in questo periodo di difficoltà.

Il sindaco Michele Toniaccini, insieme all’assessore al Bilancio e Tributi, Francesca Marchini, rendono noto che il termine di pagamento della Tari 2021 sarà suddiviso in due rate in acconto: il 30 giugno e il 31 luglio e due rate a saldo da pagare entro la data del 30/09/2021 e 31/10/2021.

Nel mese di maggio la Giunta interverrà nuovamente a sostegno delle imprese, che sarebbero chiamate a pagare la tassa sui rifiuti, ma che, di fatto, non hanno prodotto, a causa della chiusura. In questo senso, sarà pubblicato un bando per la riduzione delle tariffe Tari come già effettuato nel 2020.