Lara Zinci annuncia le sue dimissioni da Consigliere Comunale

Candidata sindaco per la lista “SiAmo Deruta” alle comunali dell'11 giugno
Deruta

La candidata sindaco per la lista “SiAmo Deruta”, alle elezioni comunali dello scorso 11 giugno, ha annunciato le sue dimissioni dalla carica di Consigliere Comunali con una nota rivolta ai cittadini. Nel comunicato si legge: “Nel ringraziare i cittadini, i quali hanno votato la Lista SiAmo Deruta alle elezioni amministrative, che hanno riguardato il nostro Comune e che si sono tenute lo scorso 11 giugno, comunico, con la presente, le mie dimissioni irrevocabili dalla carica di Consigliere Comunale di opposizione”.

“Riconosco il mio errore – afferma la Zinci -, che è stato quello di non avere saputo comunicare il messaggio e il nostro Programma, ringrazio sinceramente chi mi aveva scelta, come candidato alla carica di Sindaco e soprattutto i circa mille elettori, tutti, nessuno escluso, che hanno votato per la nostra Lista.

Ritengo altresì che la nostra è una squadra che dovrà continuare a collaborare e chi siederà tra i banchi dell’opposizione dovrà combattere con onestà, correttezza, caparbietà e mordente.

So che avranno queste qualità, perché le hanno mostrate nei mesi di campagna elettorale. Sono giovani, hanno quella grinta che, forse, io non ho mostrato, o comunque non a sufficienza e soprattutto quella capacità di comunicare in maniera diretta alla gente”.

“Chi vorrà leggere questa mia scelta - prosegue - come un atto di non assunzione delle proprie responsabilità, vuol dire che non mi conosce abbastanza, o non mi conosce affatto!
È proprio con le mie dimissioni irrevocabili, che mi assumo le mie responsabilità. Ho un profondo rispetto per chi ha scelto di esercitare il suo diritto/dovere di elettore e dico ancora Grazie a chi ha creduto in SiAmo Deruta, nell’idea che Deruta potesse, possa cambiare e che non ha votato semplicemente Lara Zinci, ma un intero gruppo, che ha lavorato e continuerà a lavorare insieme”.

“Buon lavoro a tutti – conclude Lara Zinci -, alla persona del Signor Sindaco, ai componenti della Giunta, ai Consiglieri di maggioranza e di opposizione, per il bene del nostro territorio, che deve tornare a guardare al suo immediato presente, così come al suo futuro, con realismo e una giusta dose di positività, senza credere a promesse tanto aleatorie, quanto irrealizzabili.