Due casi di Ustioni gravi a Deruta ed a Piegaro

Un uomo ed una donna colpiti in più parti del corpo dal fuoco generato da alcool etilico
Deruta

Un quaratacinquenne ,residente nel comune di Deruta, è rimasto seriamente ustionato il giorno di Pasquetta.

L'uomo stava facendo un barbecue in famiglia, quando è stato investito dall'esplosione della bottiglia di alcool, posta incautamente nella vicinanza della brace.L'uomo ha riportato ustioni al torace , sul volto e sulle mani. Immediato l'intervento dei sanitari del 118, che lo hanno trasportato d'urgenza all'ospedale Santa Maria Misericordia di Perugia, il 65enne aveva gravi ustioni sul 20 % del corpo..

Dopo le prime cure il paziente è stato trasferito da Perugia al centro ustioni dell'ospedale di Padova, ricoverato nel reparto grandi ustionati,con riserva di prognosi.

I sanitari hanno comunicato che l'uomo è comunque fuori pericolo di vita.

Un altro caso simile si è verificato a Piegaro.

Una donna di 65 anni stava pulendo il forno ancora caldo, utilizzando l'acool etilico, che a causa dell'alta temperatura dell'elettrodomestico, ha dato vita ad un forte ritorno di fiamma colpendo la donna in oltre il 50% del corpo e provocandole gravi ustioni.

La 65enne è stata trasportata al Santa Maria Misericordia di Perugia e dopo le prime cure è stata trasferita al reparto grandi ustionati dell'ospedale di Pisa.

Per tutti e due i casi sono state applicate le norme del Covid19,infatti entrambi i pazienti, prima di essere trasferiti nei due ospedali , sono stati sottoposti al Tampone, risultato negativo al Covid19