Rissa in un bar a Deruta: ferito alla testa con una bottigliata

Per futili motivi tre ragazzi se le sono date di santa ragione. Sono intervenuti i carabinieri
Deruta

I Carabinieri della Compagnia di Todi, nell’ambito delle attività di controllo del territorio volte a vigilare sull’osservanza del rispetto delle misure di prevenzione emanate per il contenimento epidemiologico da covid-19, seguendo le direttive impartite dal Comando Provinciale di Perugia, nei giorni scorsi, hanno sottoposto a controllo 118 persone, contravvenzionandone 15 per violazione delle prescrizioni covid-19 e 21 gli esercizi commerciali controllati e risultati tutti in regola con le ultime disposizioni.

Durante le attività di verifica, effettuate sull’intero territorio della Compagnia, in particolare nel comune di Deruta dove, presso un esercizio commerciale tre giovani per futili motivi hanno dato luogo ad una rissa ove il proprietario del locale intervenuto per sedare gli animi è stato colpito alla testa con una bottiglia, ha riportato lesioni giudicate guaribili in dieci giorni. Poco dopo, a seguito di perquisizione personale operata nel corso di altro controllo, due giovani sono stati trovati in possesso di un coltello di genere vietato.

Nel comune di Collazzone e Gualdo Cattaneo, un giovane è stato sorpreso alla guida della propria autovettura in stato di ebbrezza alcolica, mentre quattro ragazzi sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente, tipo cocaina, per uso personale. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro per le successive analisi di laboratorio e le patenti di guida sono state ritirate.

L’Autorità Giudiziaria e quella Amministrativa sono state informate dai reparti dell’Arma che hanno proceduto.