Città della Pieve, tomba etrusca riemersa: fra le più importanti scoperte del 2015

E’ candidata alla vittoria dell’International Archaeological Discovery Award “Khaled Al-Asaad”
Cultura

“Laris” porta Città della Pieve nel mondo. La tomba etrusca rinvenuta a Città della Pieve lo scorso ottobre classificata tra le 5 più importanti scoperte archeologiche del 2015.

La scoperta pievese è stata candidata alla vittoria dell’International Archaeological Discovery Award “Khaled Al-Asaad”, l’unico riconoscimento mondiale dedicato al mondo dell’archeologia e in particolare ai suoi protagonisti, gli archeologi, che con sacrificio, dedizione, competenza e ricerca scientifica affrontano quotidianamente il loro compito nella doppia veste di studiosi del passato e di professionisti a servizio del territorio. La premiazione si terrà il 28 ottobre 2015 a Paestum. Il Premio sarà assegnato alla prima scoperta archeologica classificata, secondo le segnalazioni ricevute da ciascuna testata, che indicherà cinque scoperte in ordine di preferenza, tutte avvenute nell’anno precedente. La somma delle indicazioni di ogni testata determinerà l’assegnazione del riconoscimento.

Sarà attribuito, inoltre, uno “Special Award” alla scoperta archeologica che avrà ricevuto il maggior consenso dal grande pubblico attraverso la pagina Facebook della Borsa nel periodo 7 luglio – 30 settembre. E l’invito è quello dunque di sostenere “Laris”, l’Italia e l’Umbria anche attraverso il social network. Laris concorrerà con Francia (Tomba celtica a Lavau); Grecia (22 relitti sottomarini nell’arcipelago di Fourni); Inghilterra (Monumento sotterraneo nei pressi di Stonehenge);Palestina (Tombe della Necropoli di Khalet al-Jam’a).