Fucile a canne mozze rubato a Orvieto trovato a Napoli

Smantellata pizza di spazio della camorra
Cronaca

A Torre Annunziata, nel Napoletano, i  carabinieri hanno smantellato una piazza di spaccio blindata e videosorvegliata nella roccaforte del clan Gionta.

Due arresti e sequestrate armi e droga. In manette per spaccio di stupefacenti e detenzione di armi clandestine Matteo Palumbo, 18enne, e Salvatore Borrelli, 26enne, gia' noti alle forze dell'ordine. La piazza era vicina alla roccaforte del clan, palazzo Fienga. Gli spacciatori avevano installato porte blindate, con fessure per la cessione di dosi, e sistemi di telecamere. Palumbo e Borrelli sono stati bloccati durante un blitz dei militari dell'Arma con armi e droga, mentre tentavano disfarsi di un borsello pieno di marijuana divisa in dosi e di contanti in banconote di piccolo taglio.

Perquisendo l'area isolata dalle porte metalliche i carabinieri hanno trovato 2 fucili calibro 12 a canne mozze (uno rubato a Boscoreale, l'altro a Orvieto); 141 grammi di marijuana; 78 grammi di hashish; 15 grammi di cocaina; 3 bilancini di precisione; un flacone di ammoniaca; materiale per il confezionamento di telecamere e monitor; circa 300 euro.