Marsciano, trentenne muore schiacciato da una pianta

Il corpo recuperato dai vigili del fuoco già impegnati per i danni del vento
Cronaca

I Vigili del Fuoco sono intervenuti in divise zone del territorio per mettere in sicurezza situazioni di pericolo determinati dal forte vento che ha spazzato l’intera provincia di Perugia. Quasi cento sono gli interventi effettuati dalla nella tarda serata di ieri, nella notte scorsa e nelle prime ore di questa mattina.

Si è trattato nella generalità dei casi di operazioni mirate alla rimozione di alberi caduti, di grondaie, di insegne e simili che hanno interessato le zone di Spoleto, Perugia, Foligno e Giano dell’Ombria e che fortunatamente non hanno provocato danni a persone. Nella serata di ieri a Foligno in via dell’Ombrone i Vvf sono intervenuti con tre automezzi per spengere le fiamme dell’incendio che avevano interessato alcuni locali di una villa storica all’interno dei quali erano depositati mobili ed arredi.Liintervento è andato avanto per circa 5 ore con la messa in sicurezza dei locali.

Un altro intervento ha visto impegnata una squadra del comando di Perugia (6 unità con tre automezzi) nel Comune di Marsciano in località Castiglione della Valle per il recupero di una persona. Sul posto il personale del 118 ha constatato il decesso della persona di sesso maschile di circa 30 anni e residente a Tavernelle di Panicale. L’uomo è rimasto schiacciato mentre era impegnato al taglio di una pianta. Sul posto si sono portati i carabinieri ed il personale della Asl che hanno provveduto agli adempimenti di polizia giudiziaria. Le operazioni condotte dai Vvf hanno consentito di recuperare la salma con notevoli difficoltà. Si è infatti dovuto procedere all’abbattimento di alcune piante per creare un passaggio alla barella per il trasporto della salma sino alla soprastante strada.