Migranti. Luisa Todini, Ue risponde come orchestra senza direttore

L’imprenditrice umbra, Presidente di Poste Italiane a Davos
Cronaca

Nella sua risposta alle sfide dell'immigrazione, l'Europa sta funzionando come "un'orchestra, in cui abbiamo in direttore che però dobbiamo riconoscere come tale".

Lo ha detto Luisa Todini, presidente di Poste e imprenditrice, durante un dibattito a Davos su come l'Europa stia affrontando il dramma di profughi e migranti in fuga dalle regioni vicine. "In Italia gran parte degli immigrati sono nostri clienti", ha rilevato Todini riferendosi a Poste italiane. "Contribuiscono ogni giorno al Pil "dell'Italia e dell'Europa. Noi facciamo il nostro lavoro come imprenditori che danno lavoro e integrazione, ma cosa sta facendo l'Europa per esprimere una sola voce?".