Codice della strada, tempi duri per gli umbri indisciplinati

Crescono multe e divieti. Novità bipartisan
Cronaca

Almeno in una cosa maggioranza ed opposizione sono d'accordo, va dato un giro di vite sul Codice della strada che, in nove articoli, modifica le norme vigenti dal parcheggio selvaggio all'utilizzo del cellulare alla guida. Per chi sosta negli spazi per disabili o parcheggia sui marciapiedi aumento la decurtazione dei punti (da due a quattro). Prevista anche una decurtazione di 2 punti per la sosta su spazi riservati alla ricarica dei veicoli elettrici, multe più salate per gli automobilisti da un minimo 161 euro (prima 85) fino a un massimo di 647 (non più 334). Stangata per i ciclomotori: la sanzione va dagli 80 ai 328 euro.

Viene istituita la “strada scolastica” dove i comuni stabiliranno limitazioni alla circolazione negli orari di entrata e uscita, abbassando il limite di velocità a 30 km/h o meno e delimitando zone a traffico limitato.

Sì alla circolazione di monopattini e skate in itinerari ciclopedonali, aree pedonali e spazi riservati ai pedoni. Le auto dovranno dare la precedenza ai pedoni quando si accingono ad attraversare la strada e quando il traffico non è regolato da vigili o semafori. Al volante divieto di uso di «smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi.Per chi parla al cellulare la multa viene innalzata tra 422 (prima 161) e 1.697 euro (prima 647 euro). Patente di guida sospesa da 7 giorni a due mesi.

Per guida con il cellulare, se c'è una ulteriore violazione nel biennio, sanzione amministrativa pecuniaria da 422 a 1.697 euro, che si aggiunge alla sospensione della patente da uno a tre mesi. Raddoppiata da 5 a 10 la decurtazione dei punti sulla patente. Scooter da 125 cc. in autostrada, ma la circolazione sarà consentita solo a soggetti maggiorenni con patente A, B o superiore o da almeno due anni con patente A1 e A2 (o quelle per sedicenni e diciottenni). Esenzioni dal pedaggio in autostrada per ambulanze, veicoli della protezione civile e delle organizzazioni di volontariato.

Per le ambulanze consentito il trasporto di un accompagnatore e introdotta la linea rossa per le aree di sosta. Spazi sosta riservati anche per donne in gravidanza o con bambino fino a 2 anni. Per la sicurezza dei ciclisti viene introdotta la linea di arresto agli incroci: verrà realizzata almeno 3 metri davanti allo stop, tenendo i ciclisti lontani dai gas di scarico. Nel sorpasso di una bicicletta l'auto deve assicurare una maggiore distanza laterale di sicurezza (almeno 1,5 metri fuori dai centri abitati).

La durata del foglio rosa passa da sei a dodici mesi. Abolito l'obbligo di uso diurno delle luci di posizione e degli anabbaglianti. Non entrano nel restyling l'aumento della velocità a 150 km/h in autostrade a tre corsie, la possibilità per le biciclette di andare contro mano e il divieto di fumo alla guida.