Fermati lungo la E45 con un carico di batterie rubate

Arrestati due cittadini lituani con numerosi precedenti penali
Cronaca

Due giovani lituani, uno di 23 e l'altro di 20 anni, senza fissa dimora, sono stati arrestati per aver rubato 69 batterie per auto da una officina meccanica di Trestina.

Dopo aver commesso il furto sono stati visti allontanarsi a bordo di un furgoncino da un passante occasionale. L'uomo, insospettito dalla presenza del veicolo, ha dato immediatamente l’allarme consentendo ad una Volante del Commissariato di intercettare i due fuggitivi mentre percorrevano l’E45 in direzione Perugia.

Dopo un breve inseguimento, i due stranieri sono stati fermati e portati in Commissariato per gli accertamenti di rito. Da questi è emerso che tra i numerosi precedenti penali degli arrestati, spiccava una richiesta di rintraccio da parte delle Autorità Elvetiche per numerosi furti compiuti in Svizzera.

I lituani sono stati arrestati e messi a disposizione dell’A.G. per il rito direttissimo.