Da Terni a Spoleto senza giustificato motivo, sanzionati tre albanesi

Intercettati dalla Polizia nel corso dei servizi mirati ai controlli straordinari del rispetto delle direttive antivirus
Coronavirus

Nel corso dei servizi mirati ai controlli straordinari del rispetto delle direttive emanate dal Governo per fronteggiare la diffusione epidemica del coronavirus, disposti con Ordinanza del Questore di Perugia Dr. Antonio Sbordone e intensificati per il periodo delle festività pasquali, gli Agenti del Commissariato di Spoleto, nel centro abitato della città, hanno sottoposto a controllo una vettura con a bordo tre giovani.

I tre, tutti cittadini albanesi residenti nel ternano e spostatisi a Spoleto senza che sussistesse un valido motivo di lavoro, salute o assoluta urgenza non diversamente procrastinabile, non hanno saputo fornire alcuna valida giustificazione in merito alla loro presenza in città.

Inoltre, durante le fasi del controllo, è emerso che il conducente guidava con una patente albanese non convertita nei modi e nei tempi di Legge e con il veicolo non revisionato, il cui termine utile era scaduto ben prima del decreto che ne ha previsto la proroga in concomitanza con l’emergenza epidemiologica in atto

Per tali violazioni al Codice della Strada sono state contestate sanzioni per circa mille euro con ritiro immediato della patente e sospensione del veicolo dalla circolazione.

Al termine delle attività i tre venivano anche sanzionati per la violazione della normativa vigente volta al contrasto del coronavirus.