Corciano, rapinatore arrestato dai Carabinieri

Si tratta di un 48enne tunisino da tempo residente in Italia
Corciano

L’acume investigativo dei Carabinieri della Stazione di Corciano ha permesso di assicurare alla giustizia un rapinatore, autore di tre episodi delittuosi commessi in quel territorio nel corso delle scorse settimane.

È stato così che nelle ultime ore, i Carabinieri della citata Stazione hanno eseguito un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dall’Autorità Giudiziaria di Perugia, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un 48enne tunisino, da tempo residente in Italia, il quale privo di attività lavorativa, si dedicava ad “affari” più remunerativi.

Le indagini hanno consentito di far emergere a carico del cittadino straniero gravi indizi di colpevolezza in ordine a:

  • una rapina perpetrata agli inizi del mese di ottobre u.s., in danno di una farmacia, durante la quale l’interessato, con volto parzialmente coperto e armato di una pistola, mediante intimazione di minacce, ha indotto la dipendente dell’attività ad aprire il registratore di cassa, per poi asportare una somma di denaro, prima di dileguarsi per le vie limitrofe;
  • una rapina perpetrata agli inizi del mese di novembre, in danno di un esercizio commerciale, nel corso della quale l’interessato, questa volta munito di un passamontagna e armato della stessa pistola, si è impossessato di altra somma di denaro presente nella cassa, prima di scomparire nel nulla;
  • un tentativo di furto commesso in danno di un’attività commerciale, non andato a buon fine a seguito dell’entrata in funzione del sistema d’allarme di cui era dotato l’esercizio.

Espletate le formalità di rito, l’uomo è rimasto ristretto presso la casa circondare di Perugia Capanne dove si trova recluso, da qualche giorno, per altra causa, a disposizione della magistratura.