Gravissimo quindicenne caduto dal tetto di un capannone a Corciano

Il giovane, che frequenta un istituto professionale del capoluogo, pare stesse giocando a Soft air con alcuni amici
Corciano

Un ragazzino di 15  anni è caduto, oggi pomeriggio, dal tetto dei capannoni ex Sicel nei pressi dei magazzini Obi a Corciano.
Il giovane, che frequenta un istituto professionale del capoluogo, pare stesse giocando a Soft air con alcuni amici. 
l Soft air è un'attività sportiva ludico/ricreativa basata sulla simulazione più o meno fedele di vere azioni militari, senza tuttavia essere violento: infatti ogni atto di violenza fisica o verbale è bandita.
Per la pratica di questa attività vengono utilizzate delle riproduzioni più o mene fedeli di vere armi da fuoco sia per impiego civile o militare, realmente esistenti, dette air soft gun che sparano piccoli pallini in plastica biodegradabile innocui per un essere umano.
I minorenni sarebbero saliti con un scala sul tetto del capannone dismesso. Il quindicenne, in particolare, si sarebbe spostato su una parte in vetroresina che ha ceduto. E' precipitato per circa 10 metri, schiantandosi a terra.

Sul posto è arrivato il personale del 118 e poi i Vigili del fuoco, intervenuti per permettere l'accesso dell'ambulanza.
Il ragazzo è stato trasferito in ospedale, al Santa Maria della Misericordia di Perugia in codice rosso.
E' gravissimo ed è ricoverato in rianimazione. Ha un trauma cranico con edema cerebrale, fratture su tutto il corpo.