Corciano nella top ten de “Il Borgo dei borghi”. Un nono posto che equivale ad una vittoria

Nella serata di Pasqua la sfida turistico-televisiva ha tenuto incollati tutti gli amanti del borgo
Corciano

di Monica Rosati Un nono posto che equivale ad una vittoria. La sfida turistico-televisiva de “Il Borgo dei borghi” ha premiato Corciano che, orgogliosamente, da portabandiera dell’Umbria intera, è rientrato nella top ten dei territori italiani da scoprire. Un risultato di rilievo, nella prima serata su Rai3 di una Pasqua blindata, che oltre ad amplificare la visibilità di ciascun partecipante in lizza, ha consentito al borgo umbro, attraverso una  vetrina senza pari, di mostrarsi all’Italia con alcune delle sue bellezze.

Corciano si era preparato con attenzione e serietà alla gara, consapevole dell’importanza dell’opportunità offerta in un periodo di tempo sospeso che, necessariamente, deve preludere ad una ripartenza “col botto”. Per farlo, l’amministrazione ha colto l’occasione offerta dalla Tv nazionale ed ha strutturato un attento piano di comunicazione che ha trovato il supporto di Regione Umbria, ANCI, Club dei Borghi più Belli d’Italia, personaggi famosi che ci hanno “messo la faccia” per dire quanto il luogo fosse meritevole, emittenti radio-televisive che hanno supportato il percorso. Per parte sua, il personale comunale ha coordinato ogni aspetto con un amore ed un senso di appartenenza unico.

E’ stata proprio questa la molla che ha reso possibile, senza alcuna fatica, il coinvolgimento dei tanti corcianesi che si sono messi in gioco, aziende, artisti, cittadini, ragazzi, bambini e che, anche se non sono apparsi nel video di presentazione (il montaggio, si sa, è sempre tiranno!!!) possono conservare il ricordo di giorni intensi e particolari. All’indomani della serata televisiva – ancor più adrenalinica, perché nessuna anticipazione sulla classifica era stata data – rimane il ricordo dell’emozione nello scoprire, borgo dopo borgo, che Corciano rientra nei primi dieci borghi italiani turisticamente rilevanti e che, pertanto, ha tutte le caratteristiche per incuriosire, interessare, accogliere i turisti che appena sarà possibile potranno tornare a vivere i territori. Le impressioni che rimangono, e che rimarranno per molto tempo, è avere lavorato per un obiettivo molto più grande della semplice partecipazione ad un evento televisivo.

La capacità di influenzare è proporzionale alla forza nel mostrarsi e nel cercare interazione. Se pensiamo che il risultato ottenuto è stato possibile soltanto grazie ai voti espressi da casa attraverso la piattaforma Raiplay (la commissione giudicatrice, infatti, ha espresso soltanto 3 preferenze che apparentemente non hanno influito sulla classifica già stilata – ndr) e che l’Umbria non rientra nelle regioni più grandi e popolose, il risultato supera le migliori aspettative! Proprio ai sostenitori di Corciano va il pensiero e la gratitudine degli amministratori. A quella comunità che sa ritrovarsi attorno ad un progetto che ritiene valido e, pertanto, attrezzandosi come meglio può, rappresenta un tessuto imprescindibile per poter costruire … Con queste premesse, non resta che cercare nuove sfide!