Ruba al bar e sfugge alla Polizia gettandosi nel Tevere. Non si trova

Con lui c'era un altro ragazzo che ha raccontato l'accaduto
Città di Castello

A Città di Castello viene cercato nelle acque del Tevere il corpo di un 21enne del posto che si ipotizza sia scomparso sabato scorso nelle acque del fiume. Nel tratto del Tevere sono all'opera anche i sommozzatori dei Vigili del Fuoco . Secondo Polizia e Carabinieri, il giovane sarebbe uno dei due presunti responsabili di un furto ai danni di un bar-tabacchi di via Vittorio Emanuele, nel quartiere La Mattonata, dal quale le pattuglie giunte sul posto avevano visto fuggire due persone, che poi si erano gettate nel tratto di Tevere a ridosso del locale campo sportivo.

Le ricerche del giovane erano andate avanti per tutta la giornata di ieri, ma senza poter contare su riferimenti precisi, non solo su chi fosse, ma neanche sul punto preciso dove cercarlo. Nella tarda serata di ieri poi, si sono presentati nel commissariato locale i familiari di un giovane di Città di Castello, per denunciarne la scomparsa da casa. Ha fatto la stessa cosa un altro giovane: alla polizia il quale ha riferito di essere lui l'altra persona che aveva compiuto il furto, e che ha fornito indicazioni per recuperare la refurtiva. Il giovane ha anche raccontato quello che era successo nella fuga, indicando il posto dove entrambi di erano gettati nel Tevere. Da queste nuove indicazioni le ricerche sono ripartite da ieri sera, e sono ancora in corso.