Trasporto scolastico in cerca di nuovo gestore

L’appalto in Alta Valle del Tevere deve essere ancora assegnato
Città di Castello

Sono iniziate le scuole e il servizio di trasporto scolastico in Alta Valle del Tevere deve essere ancora assegnato.
A tale riguardo il presidente del consorzio Carat, attuale gestore, Paolo Ernidi precisa al Corriere dell'Umbria: "In merito alle notizie e alle prese di posizione circolate in queste ore circa la procedura in corso di selezione dell'operatore economico appaltatore del servizio di trasporto scolastico, quali gestori attuali del servizio ci preme segnalare quanto segue: 'Siamo certi delle nostre ragioni'. Il Carat, nonostante lo stupore, per il provvedimento di esclusione dalla procedura emesso a suo carico, sta continuando a svolgere il servizio con la stessa diligenza e la stessa professionalità utilizzata negli ultimi 32 anni. A oggi, nonostante la normale confusione che regna all'inizio di ogni anno scolastico, non si registrano, a causa del nostro operato, lamentele o segnalazioni di disguidi, né tanto meno di disservizi, a dimostrazione che il servizio viene regolarmente erogato secondo le prescrizioni delle amministrazioni comunali, a cui compete la programmazione e la determinazione degli elementi qualitativi del servizio. Ogni notizia diversa dalla presente è attualmente destituita di ogni fondamento".
Come riporta ancora il quotidiano, di questo fatto se ne è parlato anche in consiglio comunale a seguito di una interrogazione del consigliere Lignani Marchesani (FdI): "La gara per il trasporto scolastico a fine agosto non era ancora assegnata. Una prima volta è andata deserta e una seconda si sono verificati intoppi burocratici - ha detto il capogruppo di Fratelli d'Italia Andrea Lignani Marchesani -. Gli operatori devono lavorare senza certezze: a oggi non sappiamo chi sarà il gestore". "E' passato del tempo perché ci sono stati dei carteggi per il perfezionamento della documentazione amministrativa, a giugno l'ammissione provvisoria delle ditte. Al momento c'è una proroga. Velocemente la commissione, entro il primo ottobre, terminerà l'iter ed entro il 7 ottobre l'apertura delle offerte economiche. Speriamo di terminare molto rapidamente. Purtroppo la gara è andata deserta": cosi ha replicato l'assessore ai Servizi scolastici Rossella Cestini.