Alla Muzi Betti di Città di Castello i contagiati sono ora 100

74 ospiti e 26 sanitari sono diventati positivi
Città di Castello

Sono 100 i contagiati all'interno della residenza per anziani Muzi Betti di Città di Castello, dove è scoppiato un focolaio che ha colpito personale sanitario e ospiti.  

Come ha dichiarato alla stampa il sindaco Luciano Bacchetta, presso la Rsa del tifernate è stato completato il terzo giro di tamponi, che hanno riscontrato la positività al Covid di 74 ospiti e 26 operatori.  

Il sindaco Bacchetta ha sottolineato inoltre che il reparto Covid allestito presso la Muzi Betti, che al momento ospita 49 persone, funziona con efficienza, impegnandosi a limitare i disagi agli anziani ospiti il più possibile; il primo cittadino ha poi reso noto che sei operatori sanitari della residenza si sono vaccinati.

Non sono tardate ad arrivare le donazioni per la struttura colpita pesantemente dal virus. La presidente del consiglio di amministrazione della Muzi-Betti, Andreina Ciubini, ha infatti dichiarato che una delegazione della Pro loco di Piosina ha donato delle mascherine alla Rsa di Città di Castello.