Oltre il Coronavirus, Città di Castello in musica

E a Umbertide negozi aperti anche di notte
Città di Castello

Ormai fuori dall'emergenza, l'Altotevere cerca un graduale e prudente ritorno alla normalità.

CITTÀ DI CASTELLO
Dalle 18,45,11 Lions organizza "Isola Sonante": in dodici punti del centro storico, si esibiscono singoli artisti e gruppi di due o tre elementi. In via Mario Angeloni Walter Ligi, pianoforte; in corso Vittorio Emanuele Mirko Taschini, oboe, Marta Paceschi, sax baritono ed Edoardo Filippi, fagotto, Trio di Chitarre con Stefano Falleri, Antony Guerrini, Alessandro Zucchetti; nell'atrio del comune Gianfranco Contadini, violino e Paolo Fiorucci, fisarmonica; in piazza Andrea Costa il Trio Paguro Bernardo; in piazza Raffaello Sanzio Lucilla Romanetti, voce e Nico Pruscini, chitarra; in piazza Gioberti Alessandra Chieli, voce e chitarra; in piazza Fanti Accademia Visionaria di David Berliocchi e Nicola Cesarotti, Take Five Music Academy di Alessio Guerri; in piazza Gabriotti Trio d'archi dell'Orchestra I concertisti, Sara Bonucci, violino, Matilde Giorgis, violino, Tommaso Bruschi, violoncello; in piazza Matteotti Luciano Aquilani, chitarra, Lorenzo Bei, basso, Enrico Paloncini, batteria, Silvia Milli & Friends, voce; in corso Cavour Nicolò Neri, voce e chitarra, Lucio Cristini, voce e chitarra. «Un segnale concreto di ritorno alla normalità» per Roberto Masi, presidente del Lions Club Città di Castello Host. «L'idea di Fabio Battistelli, che è stato colonna sonora della quarantena, e Rosario Salvato punta sulla capacità di aggregare della musica e sulla valorizzazione di talenti locali», sottolinea il sindaco Luciano Bacchetta. Cristian Goracci, presidente Sogepu, ribadisce «l'impegno dell'azienda attraverso interventi di riqualificazione veri e propri, nella promozione della cultura, molla di sviluppo per un territorio con tante attestazioni artistiche come il nostro».

UMBERTIDE
Parte "Venerdì in centro", esercizi del centro storico, di via Garibaldi, via Roma, piazza Mazzini, piazza Gramsci aperti dalle 21 alle 23 del venerdì per tutta la stagione estiva. Organizza l'associazione commercianti "Don Chisciotte", collaborazione del comune. «Con forze e risorse tutte umbertidesi si concretizza una serie di eventi che mira a diventare un appuntamento fisso», spiega il vice sindaco Annalisa Mierla. «Nelle prossime settimane verrà montato anche un impianto di filodiffusione, con un sottofondo musicale arricchirà ulteriormente la cornice nella quale si svolgerà l'iniziativa che rappresenta una grande opportunità per gli operatori e gli umbertidesi, che racchiude un grande significato per quanto riguarda la ripartenza ed il graduale ritorno alla normalità dopo l'emergenza Coronavirus».
   (Servizio tratto da Il Messaggero Umbria)