Coronavirus, a Città di Castello si pensa alla Fase 2

Il Comune ha distribuito 7.000 mascherine e entro giovedì verranno consegnati i buoni spesa a 802 famiglie
Città di Castello

Notizie incoraggianti da Città di Castello, dove si registrano zero nuovi casi, un dato che consolida l’andamento degli ultimi giorni, anche se non vuol dire che il pericolo sia scampato. Sono 54 le persone positive e 55 i guariti.
Il sindaco Luciano Bacchetta ringrazia DKS che ha fatto una seconda donazione di mascherine che verranno distribuite alle farmacie.
“Quando con la Fase 2 ci sarà molto probabilmente l’obbligo della mascherina per tutti, la Regione Umbria dovrà garantire l’approvigionamento per tutti. Per ora il comune ne ha distribuite 7.000, pur non avendo competenza in merito ma perché è giusto fare tutto quello che si può fare. Entro giovedì verranno consegnati i buoni spesa a 802 famiglie, voglio ringraziare per questo lavoro il Coc e i soggetti privati”.
Dal canto suo l’assessore alla Protezione civile e ai Servizi Sociali Luciana Bassini precisa che “l’operazione Buoni Spesa è praticamente terminata. L’ultima consegna è in programma giovedì prossimo per altre 287 famiglie e complessivamente 802 buoni distribuiti. Ne rimangono fuori un centinario su cui interverremo con risorse del comune, dei privati e con eventuali donazioni all’Iban IT34H0103021600 000002672133 causale per i Buoni spesa”.