Gal, i distretti del cibo: opportunità e prospettive per il settore agroalimentare in Umbria

Se ne parlerà in un incontro in videoconferenza programmato in data venerdì 7 maggio alle ore 17
Città della Pieve

Il Gal Trasimeno-Orvietano si prepara a svolgere un ruolo da protagonista per la promozione dei distretti del cibo del Trasimeno e dell’Orvietano, è stato questo lo spirito con il quale è stata organizzata una riunione, in collegamento remoto, con la presenza dell’assessore regionale alle Politiche Agricole Roberto Morroni, il consigliere regionale Eugenio Rondini, 28 aziende leader del settore agroalimentare con sede negli otto comuni dell’area del Trasimeno e il Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria.
Il Gruppo di Azione Locale si candida ad essere soggetto proponente, dei distretti del cibo ritenendo questa opportunità un trampolino di lancio per creare un nuovo modello di sviluppo del settore agroalimentare, in una area nella quale la varietà di prodotti, dal vino all’olio, dai legumi al pesce di Lago, dallo zafferano alla fagiolina, alle carni, ai salumi e ai formaggi di qualità coinvolgono un considerevole numero di aziende che, in genere, uniscono a tutto questo anche l’accoglienza turistica creando una importante economia locale. Rilevante è anche la presenza di aziende biologiche, un altro tassello fondamentale per promuovere la qualità dei prodotti.

Di tutto questo se ne parlerà in un incontro in videoconferenza programmato in data venerdì 7 maggio alle ore 17.