Strage di cani da tartufo a Camposecco di Camerata

Territorio cosparso di polpette avvelenate per ostacolare la concorrenza
Città della Pieve

Guerra fra tartufai senza esclusione di colpi nei boschi della zona Camposecco di Camerata. 
A farne le spese sono i cani da tartufo che vengono avvelenati per impedire che la concorrenza acceda indisturata sui campi considerati di propria pertinenza. 
E così molti animali vengono avvelenati con colpette sparse qua e là in tutto il territorio. 
Fatto che ha indotto molti ricercatori di tartufo nel desistere dalla loro attività.
Sul fatto sono in corso indagini del locale comando dei Carabinieri e dei Carabinieri Forestali che stanno raccogliendo tutti gli indizi per risalire ai colpevoli.