Il distaccamento permanente dei vigili del fuoco a Castiglione del Lago svolge un gran lavoro

Boom di chiamate per alberi pericolanti e incidenti. Calano gli incendi in tutto il territorio
Castiglione del Lago

Il distaccamento permanente dei vigili del fuoco a Castiglione del Lago svolge un gran lavoro. Parliamo del quarto dopo quelli di Sellano, Norcia, e Città della Pieve, aperto lo scorso mese di luglio. Il territorio che copre tale distaccamento comprende Castiglione del Lago, Magione (Sant'Arcangelo), Panicale, Paciano, Passignano ovest, Tuoro; per un totale di circa 50.000 abitanti residenti a cui, nel periodo estivo, si aggiungono i tanti turisti che frequentano il lago.
In cinque mesi di attività i volontari hanno già effettuato 140 interventi legati alla sicurezza dei cittadini. In particolare oltre la metà delle chiamate al 115 hanno riguardato richieste di aiuto per alberi pericolanti e bonifiche di insetti. In oltre il 20 per cento dei casi gli operatori sono intervenuti in incidenti stradali, situazioni in cui la possibilità di un pronto intervento può fare la differenza tra la vita e la morte. Gli incendi hanno questa estate risparmiato le colline lacustri che purtroppo, in altri periodi, hanno invece subito profondi danni al patrimonio boschivo. Solo nel 10 per cento delle richieste gli interventi hanno infatti riguardato casi di incendi generici. Il distaccamento di Castiglione del Lago conta attualmente venti addetti operativi che garantiscono il servizio tutti i giorni dal lunedì al giovedì, dalle 18 alle 6, e nei giorni di venerdì, sabato, domenica ventiquattro ore su ventiquattro. La caserma può contare anche su alcuni vigili volontari che hanno fatto il servizio militare nel Corpo, fino che esisteva la leva obbligatoria, e sono attualmente "vigili discontinui" pronti ad entrare nei turni a Castiglione.