È nata la consulta dei giovani del Trasimeno

L’idea dei ragazzi di “riunire le forze“ e avanzare nuove idee. Già elaborato un documento propositivo di trenta pagine
Castiglione del Lago

È nata la consulta dei giovani del Trasimeno. E’ stata creata una task force di giovani che si pone l'obiettivo di migliorare le politiche giovanili del territorio. Su questa idea centinaia di ragazzi di tutto il Trasimeno si sono riuniti organizzandosi in autonomia ed elaborando un documento propositivo di 30 pagine.
Un progetto "nato dal basso" che tocca gli otto comuni lacustri: Castiglione del Lago, Città della Pieve, Piegaro, Panicale, Tuoro, Passignano, Paciano e Magione.


Cos’è la Consulta giovanile
Si tratta di uno strumento di partecipazione rivolto alle giovani generazioni e si pone l’obiettivo di favorire il raccordo tra i giovani e le istituzioni locali, promuovendo progetti, iniziative, dibattiti, ricerche, mostre, valorizzando la presenza dei ragazzi in diversi contesti.
La Consulta, inoltre, rappresenta per i giovani un percorso di cittadinanza attiva, rendendoli sempre più consapevoli del bene pubblico e dell’importanza della partecipazione alla vita del proprio territorio. 

Gli ideali della Consulta trovano espressione in attività che abbracciano diversi settori, in modo da creare una rete tra le istituzioni e il mondo giovanile, e stimolare partecipazione e sensibilizzazione su temi attuali.