Castiglione del Lago, al Centro di salute nuovi strumenti grazie al volontariato

“Azzurro” e “Associazione Sintini” donano apparecchi innovativi per l’Oculistica
Castiglione del Lago

Sono state donate questa mattina nuove moderne strumentazioni oculistiche al locale Centro di salute, da parte dell’Associazione "Azzurro per l’Ospedale" in collaborazione con l’Associazione Giacomo Sintini, Play for life e Bijoy Valori Sportivi.

Erano presenti Andrea Casciari Direttore Generale della USL Umbria 1, Sergio Batino Sindaco di Castiglione del Lago, Maida Pippi Presidente di “Azzurro per l’Ospedale”, Jack Sintini presidente dell’omonima associazione, Simonetta Simonetti Direttore del Distretto Sanitario Trasimeno, Marco Brunori Responsabile del Centro di Salute e Claudia Daniele specialista oculista.

“Azzurro per l’Ospedale” collabora da molti anni con le realtà sanitarie del territorio castiglionese e in questa occasione, insieme alle altre associazioni, ha deciso di donare un autorefrattometro computerizzato e un ottotipo a proiezione, contribuendo a incrementare la qualità del servizio reso ai cittadini. In particolare, l'autorefrattometro è un apparecchio computerizzato che misura in maniera oggettiva e veloce il difetto visivo (miopia, ipermetropia, astigmatismo). L'ottotipo a proiezione, evoluzione di quello già presente, invece, consente di valutare l'acuità visiva e di verificare altri aspetti utili allo studio della vista. La stessa Associazione ha donato inoltre due condizionatori portatili, per le necessità dell'intero Centro di Salute.

“Ringrazio tutte le associazioni – sottolinea Andrea Casciari - per la fruttuosa collaborazione instaurata negli anni e in particolare per la donazione odierna, grazie alla quale il nostro ambulatorio oculistico sarà in grado di rispondere a tutte esigenze dei cittadini. Con l’occasione voglio ribadire la nostra attenzione presente e futura verso i servizi sanitari del territorio di Castiglione del Lago. In particolare mi preme ricordare che è in via di definizione la realizzazione del nuovo Centro di Salute che riunirà tutti i servizi attualmente dislocati in sedi diverse”. Nella nuova sede sarà operativa anche la AFT (Aggregazione Funzionale Territoriale) il cui ambulatorio, gestito dai medici di medicina generale e da quelli della continuità assistenziale, sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle 16 e sabato dalle ore 8 alle 14.

“Castiglione del Lago – è stato il pensiero espresso dal sindaco – negli anni ha contribuito molto al contenimento della spesa sanitaria regionale, pertanto oggi è nelle condizioni di poter chiedere che si investano risorse a vantaggio di tutto il Trasimeno”.

“Quello di oggi – sono state le parole della presidente di “Azzurro” Chiara Maida Pagliccia – è un bell’esempio di collaborazione tra pubblico e privato”. “Le nostre Associazioni – ha spiegato Sintini anche a nome del collega Damiano Pippi - hanno unito le forze e insieme siamo riusciti a raggiungere un importante traguardo che ci consente oggi di consegnare al Centro di Salute di Castiglione del Lago due importanti strumenti oculistici”.

La consegna delle nuove apparecchiature è stata preceduta, presso l’ospedale, dalla inaugurazione del monumento commemorativo dedicato all’indimenticato dott. Lino Marchettoni, per lungo tempo direttore del locale nosocomio. Si tratta di una stele preesistente che è stata collocata nel piazzale antistante la struttura, dopo essere stata sottoposta ad un intervento di restauro. Nel tracciare il profilo di Marchettoni, il collega Paolo Angori, ha ricordato di lui la grande generosità e la lungimiranza. “E’ stato il primo - ha ricordato – a cercare l’integrazione con i medici di famiglia e ad avere una visione comprensoriale della sanità”. La cerimonia è stata presieduta dal direttore sanitario Stefano Lentini. “Un ospedale grande – ha affermato – è fatto anche da grandi professionisti”.