La bimba di 7 anni morta nella piscina gonfiabile soffriva di attacchi epilettici

Sarà eseguita nella giornata odierna l’autopsia sul corpicino
Castiglione del Lago

Sarà eseguita nella giornata odierna l’autopsia sul corpicino della bimba di 7 anni morta in una piscina gonfiabile domenica pomeriggio nel giardino di un’abitazione di Panicarola, nel comune di Castiglione del Lago.
La piccola è stata trovata dai genitori riversa nella piscina riempita con circa 30 centimetri d’acqua. I genitori hanno provato a rianimarla, mentre arrivavano i sanitari del 118. I quali per tre quarti d’ora hanno tentato le operazioni di rianimazione, prima di arrendersi, vedendo che il cuore della piccola non riprendeva a battere.

Sulle cause del decesso stanno indagando i carabinieri.  
La piccola soffriva di attacchi epilettici. Possibile che sia stata colta da un malore mentre era nella piscina gonfiabile. Cosa che potrà appurare l’autopsia. Il medico legale Sergio Scalise, nella ricognizione cadaverica, non ha riscontrato segni di traumi sul corpo della piccola.