Pusher inseguito dai Carabinieri tra le case di Cannara

Bloccato e denunciato: sequestrato oltre un etto di marijuana
Cannara

Nella tarda sera di martedì 19 novembre, nell’ambito di un’attività finalizzata alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, militari della Stazione Carabinieri di Cannara, dopo un'attività di osservazione di movimenti sospetti, riconducibili ad una consolidata attività di spaccio di sostanze stupefacenti, procedevano al controllo di tre giovani che, in ore notturne, si intrattenevano all'interno dei giardini pubblici della cittadina cannarese.

Mentre i carabinieri si avvicinavano per la verifica però, i tre soggetti, alla vista della gazzella dell'Arma, si davano a gambe levate per le vie limitrofe facendo scattare un inseguimento da action movie tra le case.

Soltanto grazie all'intuito degli investigatori ed al dispositivo di controllo messo in atto, i fuggitivi venivano intercettati e bloccati. All'atto del fermo i tre responsabili mostravano un atteggiamento agitato e nervoso, pertanto venivano accompagnati presso la caserma di Cannara e sottoposti a perquisizione d'iniziativa, all'esito della quale, un giovane ventenne di origine rumena con pregiudizi di polizia, veniva trovato in possesso di circa 115 grammi di marijuana, racchiusa in un ovulo di cellophane occultato all'interno degli slip.

Ulteriore sostanza stupefacente, nello specifico una polvere finissima di infiorescenze il cui principio attivo è sempre riconducibile alla Cannabis, è stata ritrovata presso il domicilio del giovane, occultata all’interno di un comodino e racchiusa in un trita tabacco.

Il tutto veniva sottoposto a sequestro penale mentre il giovane, terminati gli accertamenti di rito, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ex art. 73 c.5 DPR 309/90.

Nell’ambito di tali servizi, in un’azione contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, i militari cannaresi hanno inoltre controllato un giovane trentenne di origini campane che sottoposto ad accertamenti ai sensi dell'art. 187 del Codice della Strada (Guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti) risultava aver assunto sostanza a base di cocaina, compresa nella I delle tabelle allegate alla Legge 14 maggio 2014 nr. 79 e successive modifiche. L'attività investigava dei militari dell’Arma, portava inoltre alla denuncia in stato di libertà dell’uomo, responsabile del reato di favoreggiamento personale ex art. 258 c.p. per aver favorito l’attività di spaccio all’interno di un noto locale notturno del capoluogo perugino.