Bevagna in cammino verso le elezioni

Appello del Movimento Civico delle Idee e del Fare per l’Umbria alle forze politiche di centrosinistra
Bevagna

Il Movimento Civico delle Idee e del Fare per l’Umbria, impegnato dal 2017 prevalentemente nel campo delle politiche ambientali, nel campo del sociale, delle politiche di genere e nel campo delle politiche socio-assistenziali, aderisce all’appello lanciato dai partiti di centro-sinistra Articolo Uno, Europa Verde, Sinistra Italiana di Bevagna in vista delle prossime elezioni amministrative 2021, condividendo i valori e i principi della proposta e impegnandosi a dare un contributo nei termini della realizzazione di un progetto all’altezza della nota e affermata qualità della cittadina bevanate e dei tempi attuali che viviamo. Una unione di tutte le forze di centro-sinistra è quanto di più auspicabile ci sia per la creazione di un progetto per Bevagna.

Abbiamo sempre manifestato l'interesse a creare le condizioni che possano ridare alla nostra regione e ai suoi territori quella vitalità ambientale, sociale, economica e amministrativa che ha perso da tempo. Per questo operiamo insieme a tutto quel variegato mondo del civismo attivo per arrivare a creare una forte aggregazione in grado di sconfiggere la destra nella nostra regione.

Nel 2019 abbiamo prodotto il Manifesto delle idee e del fare al quale hanno aderito tante soggettività rappresentative di diverse esperienze professionali, economiche, sociali e culturali della nostra comunità regionale. Un appello civico che ha raccolto le nostre idee e riflessioni, al quale hanno aderito anche singolarmente tante persone della comunità regionale umbra. Si è trattato del primo risultato condiviso soprattutto nel confronto dal basso sui territori e che ha costituito la base per costruire le nostre proposte, azioni e obiettivi per ridare forza e concretezza alle politiche di governo dell’Umbria.

Con l’appoggio a questo progetto per Bevagna intendiamo dare il nostro contributo per favorire un processo aggregativo più largo, che si caratterizzi per un ruolo di rappresentatività quanto più ampia possibile, per la trasparenza nei metodi decisionali e per la valorizzazione della competenza politica e amministrativa.

Vogliamo così anche rimarcare alcune note di fondo per noi molto importanti su come intendiamo il civismo che deve potersi caratterizzare su alcuni temi valoriali forti a partire dal concetto di “democrazia partecipata” su cui fondare un reale “cambiamento” come “ribaltamento” dei metodi classici della decisione politica, della scelta dei candidati nelle liste elettorali e della selezione della classe dirigente umbra.

Riuscire a dare segnali forti di discontinuità rispetto al modo ormai insopportabile di esercitare il potere politico in questa regione, mettendo in campo persone oneste, competenti, capaci di ascoltare e di dialogare con la società nel suo insieme, è per noi il lievito di una nuova stagione politica. Servono persone che si mettano al servizio della politica e non che vivano di politica.

     Lorena Pesaresi
     Sergio Santini

Portavoci del Movimento delle Idee e del Fare per l’Umbria

 


Bevagna in cammino verso le elezioni
Appello alle forze politiche di centrosinistra

Il nostro Comune sta vivendo un periodo di crisi economica e sociale causato dall’imperversare
della pandemia e aggravato da una crisi politico/amministrativa caratterizzata dallo scollamento
tra gli amministratori e i cittadini. Ciò ha comportato uno svilimento del confronto democratico,
un indebolimento del ruolo della rappresentatività e della condivisione della programmazione
del nostro territorio, fino a ridurre ai minimi termini anche il ruolo del consiglio comunale.
É tempo di tornare a confrontarsi sui progetti per far crescere la nostra comunità sia in termini
economici che sociali, con un Comune che sia realmente facilmente “accessibile” e al servizio di
tutti i cittadini che devono tornare a sentirsi parte di una comunità coesa e solidale e per
costruire un solido rapporto di collaborazione con i Comuni dell’area.
Rivolgiamo l’appello a tutte le forze politiche chiaramente collocate all’interno del perimetro
del centrosinistra, affinché si costituisca un tavolo di confronto per la costruzione di una
proposta elettorale per le prossime elezioni amministrative.
L’intento è di creare un progetto chiaro, coerente e riconoscibile. Un progetto all’altezza dei
tempi che viviamo, basato su un piano di sviluppo ecosostenibile, di rigenerazione urbana e
sociale, di messa in sicurezza del territorio dal rischio sismico e idrogeologico, che parli il
linguaggio dei tempi attuali favorendo la piena digitalizzazione.
Vogliamo per questo avviare una stagione di incontri pubblici perché cittadini e associazioni
possano sentirsi pienamente partecipi delle scelte che dovranno essere prioritariamente
orientate alla tutela e alla valorizzazione delle grandi risorse di storia, arte, cultura, paesaggio e
ambiente che hanno fatto guadagnare a Bevagna prestigiosi riconoscimenti.
I principi e i valori che condividiamo sosterranno e daranno coerenza al percorso che si intende
costruire insieme e che dovrà opporsi anche alla progressiva crescita di forme d’odio e di
discriminazione che disgregano la collettività; al populismo e al sovranismo che sono la carta
d’identità di una destra fatta di fomentatori d’odio, avversi a tutto ciò che è cambiamento per
il progresso civile. Bisogna unirsi contro questa spirale involutiva e lavorare per il pieno
dispiegarsi dei diritti delle persone e dell’ambiente sanciti dalla Carta Costituzionale.
Per queste ragioni pensiamo che le forze di centrosinistra, responsabilmente, debbano ricucire
le divisioni del passato per dare un forte segnale di novità, mettendo in campo quei principi e
quelle competenze che, soli, possono permettere di affrontare con determinazione ed efficacia
le nuove sfide che la pandemia e la modernità ci pongono di fronte e mostrare alla comunità
Bevanate una via nuova verso un futuro più sostenibile.
       Bevagna, 18 aprile 2021
Articolo Uno - Bevagna Giuseppe Palini
Sinistra Italiana - Bevagna Mirco Ronci
Europa Verde – Umbria Simone Picotti