A Bettona personale dell'artista australiano David Booker

In mostra dal 20 luglio al 29 settembre presso il Museo della Città
Canali:
Argomenti correlati
Bettona

"Il paese più tranquillo dell'Umbria" ha esclamato David Booker visitando per la prima volta uno dei balconi più suggestivi del cuore verde d’Italia: Bettona.
Una città davvero affascinante grazie alla sua posizione panoramica; in vetta ad un colle dove lo sguardo del visitatore si perde per i verdi campi coltivati ammirando da lontano le città di Perugia, Assisi e Spello.

Passeggiando per le vie del centro storico si rimane meravigliati non solo dalla verde vallata sottostante, ma anche dai tesori incastonati come pietre preziose sulle pareti delle tante chiese, dei palazzi e dentro le maestose mura costituite da pietre ciclopiche risalenti al IV secolo.

Queste possenti mura e la maestosità della quattrocentesca porta di accesso alla città, sono state la fonte principale d’ispirazione a David Booker, autore di alcuni disegni a matita che dal 20 luglio (Inaugurazione ore 18:00) al 29 settembre saranno esposti presso il Museo della Città. David Booker (Australia, 1954) ha realizzato la sua prima scultura nel legno della Tasmania e in Italia la sua prima opera in marmo.

I soggetti raffigurati in mostra sono principalmente cartoni scartati, scatole vuote e pezzi meccanici, che si impongono con una propria identità diventando protagonisti e dialogando perfettamente con l’ambiente che li circonda e che li ospita.

Tutti gli oggetti sembrano essere recuperati dai contenitori del riciclo, dal silenzio e dall’abbandono; la tavolozza cromatica varia con alcuni toni dal grigio al nero ed è interrotta solo da rari sfondi blu.
Dietro le opere dell’autore si cela un messaggio ecologista e di allerta per gli squilibri ambientali che sta vivendo il nostro pianeta.

Con questi semplici disegni Booker vuole richiamare alla riflessione il proprio visitatore, per cercare di diffondere la convinzione che, grazie al nostro piccolo contributo, possiamo ancora cambiare il destino della nostra amata terra.
Il viaggio nei vicoli di Bettona e tra i disegni di David Booker può essere considerato un punto di partenza per la nella ricerca di uno stile di vita sostenibile.