“En plein” di reati per automobilista fermato dai Carabinieri a Bettona

Vana la sua repentina inversione di marcia alla vista dei militari
Bettona

Continuano incessanti i controlli del territorio da parte dei Carabinieri di Bettona. Attività che, nel pomeriggio di alcuni giorni fa, ha permesso d’intercettare un noto pregiudicato di origini siciliane, residente a Bastia Umbra, che si aggirava senza apparente motivo nel territorio del comune di Bettona.

L’uomo alla vista del posto di controllo effettuato dai militari, impegnati nelle quotidiane operazioni relative alla verifica delle prescrizioni emanate dal Governo, al fine di contenere la pandemia COVID19, ha fulmineamente invertito la marcia del veicolo e, confidando nel fatto di non essere stato visto, si è allontanato precipitosamente.

La manovra non è passata inosservata ai Carabinieri che si sono immediatamente posti all’inseguimento dell’automezzo, riuscendo a raggiungerlo dopo alcuni chilometri.

La persona, al momento del controllo, non è riuscita a giustificare la propria presenza in un comune diverso dal proprio, oltre ad essere anche sprovvisto dei documenti di identità.

I Carabinieri, in stretto coordinamento con la Centrale Operativa di Assisi, sono riusciti ad identificare comunque l’uomo, scoprendo così i suoi numerosi precedenti penali, tutti relativi alla commissione di reati contro il patrimonio.

Gli accertamenti ulteriori estesi sul veicolo hanno fatto emergere il vero motivo della precipitosa fuga: la vettura non aveva la necessaria copertura assicurativa e risultava già posta sotto sequestro per il medesimo motivo, ed era stato affidata all’uomo in custodia giudiziale.

Sono così scattate, inevitabilmente, una serie di sanzioni amministrative, nonché la revoca della patente di guida ed un nuovo sequestro del mezzo con la previsione della custodia, questa volta, presso un deposito autorizzato. Inoltre, per l’autovettura sono state avviate le procedure per la definitiva confisca.

Nei confronti dell’uomo è stata, altresì, richiesta ed ottenuta l’emissione di un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Bettona per tre anni, prontamente notificato.