Treofan Terni: delegazione di lavoratori presidia i cancelli di Battipaglia per impedire l’accesso ai tecnici

Ugl Chimici: “Vogliono portare via i macchinari e dislocarli in altri siti anziché quello umbro. Occorre intervento immediato del Mise”
Canali:
Battipaglia

Si inasprisce la lotta per la salvaguardia dello stabilimento Treofan di Terni. Questa mattina una delegazione di lavoratori si è recata davanti i cancelli il sito di Battipaglia per impedire ai tecnici olandesi e di Brindisi di entrare nella fabbrica campana per effettuare un sopralluogo finalizzato allo spostamento dei macchinari in altri siti del Gruppo Jindal, sottraendoli di fatto a quello umbro, che aspetta le attrezzature per garantire la produzione presente e futura e la continuità lavorativa alle maestranze. L’Ugl Chimici di Terni chiede un impegno serio e concreto al Ministero dello Sviluppo Economico, un intervento energico ed immediato per costringere l’azienda indiana a rivedere la propria strategia che punta ad indebolire il sito di Terni per portarlo alla chiusura definitiva.