Fisioterapia oltre che fitness, per questo è nata Area 4 medical

Completa l’offerta di Area 4 Group a Bastia Umbra nel trattamento del benessere - Struttura che tratta il dolore attraverso il lavoro di professionisti e terapie strumentali
Canali:
Bastia Umbra

Non solo una palestra ma un luogo in cui curare il benessere della persona da ogni punto di vista. Da questa idea nasce a Bastia Umbra Area4 Group la cui filosofia parte dal presupposto che “i pilastri del benessere – ha spiegato Barbara Carli, amministratore del gruppo – sono non soltanto il fitness, se pur il movimento rimane il nostro fulcro, ma includono anche nutrizione e alimentazione, ciò che ha a che fare con aspetto ludico e  tecniche di rilassamento e l’area dedicata alla fisioterapia che coinvolge l’aspetto medical, che per noi sta diventando centrale grazie alla collaborazione con straordinari professionisti”.

Ad integrare l’attività di Area 4 palestra, che vanta 10 anni di esperienza nel settore del fitness, infatti, è nata all’interno del gruppo Area4 medical che permette a clienti e pazienti di usufruire di un importante servizio per affrontare il dolore nel momento in cui insorge.

“Abbiamo voluto creare questa nuova realtà – ha spiegato Andrea Cascianelli, socio di Area 4 medical – per dare un concetto di salute non solo dal punto di vista di allenamento ma anche da quello terapeutico. Quindi per poter dare al comprensorio bastiolo la possibilità di avere un servizio di qualità in un contesto fisioterapico e poliambulatoriale, creando importanti sinergie tra professionisti”.

La cura del dolore viene affrontata in tre fase partendo dal quella acuta, “in cui fisioterapisti e massoterapisti – ha spiegato Filippo Mari socio di Area 4 medical – sono coadiuvati da una serie di terapie strumentali come tecar terapia, criocompressione, correnti antalgiche, bendaggio taping neuromuscolare, ultrasuoni e onde d’urto di tipo focale. In questa fase ci occupiamo di ciò che riguarda la mobilizzazione passiva e le prime fasi di riabilitazione integrando con fisioterapia strumentale, fino a che non si riesce ad avere uno sblocco passivo dell’articolazione che stiamo trattando”.

Poi si passa alla fase subacuta, con i primi approcci di carico riguardanti l’arto e i primi movimenti attivi, cenni di ripartenza per quanto riguarda i movimenti base.
“Noi trattiamo il paziente quando – ha spietato Fabio Marano, responsabile Area4 medical area subacuta – è nelle condizioni di poter fare un lavoro più specifico di rieducazione funzionale. Parliamo di riabilitazione di spalla, ginocchio, caviglia e un operatore si occupa in modo specifico della schiena e del trattamento delle patologie della colonna”.

L’ultima fase è quella del “ritorno alla vita di tutti i giorni o, nel caso di un atleta, è quella della riatletizzazione – ha aggiunto Mattia Tanci, socio di Area 4 e Area4 medical –. Io intervengo in questa fase con esercizi specifici rivolti o a un aspetto prestativo, nel caso di un atleta, o al ritorno alla miglior qualità di vita possibile per una persona che ha scelto noi per tornare ad avere il proprio benessere. Quello in cui crediamo è che uno degli aspetti più importanti per rimanere in salute e prevenire gli infortuni, o anche in un post operatorio, sia il lavoro sul muscolo. Gli esercizi che proponiamo hanno una prevalenza a carattere di forza, esercizi di base come squat, affondi e, in generale, tutto ciò che va a stimolare il sistema neuromuscolare, in modo che la persona si ritrovi il lavoro fatto nella vita di tutti i giorni”.

Tra le strumentazioni di cui è dotata Area 4 medical c’è una vasca di sabbia, attrezzo insolito ma ritenuto molto utile. “Abbiamo creato una stanza con una piccola vasca di sabbia – ha concluso Tanci –, elemento particolare perché offre una base instabile che permette di svolgere due lavori, sia una parte di forza che una propriocettiva che serve per destabilizzare e quindi prepara la persona che ci lavora sopra nel migliore dei modi, soprattutto dopo una fase di infortunio o per un atleta in fase di preparazione”.